fbpx
Blog I Test

Selle Italia – SLR Boost: Il Test

Per molti appassionati di ciclismo, Selle Italia è sinonimo di qualità, performance ed innovazione. La nuova SLR Boost, che oggi vi andremo a raccontare, rappresenta la perfetta sintesi, il perfetto equilibrio, di tutti questi valori!

Lanciata ad Aprile 2019 e già presente su molte bici appena presentate come la Wilier Zero SLR, la Orca di Orbea, la SK Pininfarina di De Rosa e il top di gamma di Look; la SLR Boost si candida ad essere uno dei nuovi trend, non solo per l’azienda di Asolo (Treviso), ma anche per l’intero mercato del ciclismo.

Nello specifico, quella che oggi vi andremo a raccontare è la SLR Boost Kit Carbonio Superflow. Il top di gamma relativo a questo prodotto!


La Taglia 

Grazie ad idmatch, il sistema di fitting altamente scientifico elaborato da Selle Italia, la SLR Boost è attualmente disponibile sul mercato in 4 diverse taglie: S1/L1 ed S3/L3. Il modello che abbiamo testato, e che racconteremo in questo articolo, é un S3

Ma, cosa vuol dire S3?

Secondo i parametri di idmatch, la lettera S sta ad indicare la larghezza della sella – in questo caso la “Small” di circa 130mm – mentre il numero “3”  identifica la tipologia di foro centrale Superflow (il più ampio possibile)


La Seduta

La seduta della nuova SLR Boost ricalca e riprende lo shape della “vecchia” e famosa SLR. La sella che è riuscita a supportare con onore campioni del calibro di Alberto Contador, Alessandro Ballan, Purito Rodriguez e molti altri.

Pur essendo una sella dal padding molto “minimal” – non c’è alcuna presenza di Gel nell’imbottitura – e molto improntata a massimizzare le performance del ciclista, questo nuovo modello di Selle Italia risulta davvero molto comodo anche sulle lunghe percorrenze.

Avendo testato la SLR Boost Kit Carbonio Superflow sia su piccole uscite (2-3 ore) che su “viaggi” da 6-7 ore (es. Maratona Dles Dolomites) , ci sentiamo di dire che questa sella può sicuramente essere una delle migliori sul mercato attuale!

Una seduta leggermente rialzata nel posteriore ed uno shape che asseconda perfettamente l’anatomia delle ossa ischiatiche, permettono a questo modello di essere estremamente confortevole e di mettere, quindi, il ciclista completamente a suo agio in sella.

Il foro centrale “Superflow” – tipico delle taglie idmatch caratterizzate dal numero 3 – chiude il cerchio e dona alla SLR Boost quel tocco ergonomico in più che permette di scaricare in maniera adeguata ed esaustiva la pressione della zona perineale. Una zona molto delicata che spesso, soprattutto nelle lunghe percorrenze, può generare qualche fastidio e/o infiammazione.

Voto alla Seduta: 8.5/10


I Materiali

Come sempre, Selle Italia dimostra grande attenzione e grande cura per i materiali che vanno a caratterizzare i suoi prodotti.

La SLR Boost si presenta graficamente molto bella ed accattivante. Gli inserti in rosso presenti sulla scocca a vista donano al prodotto un aspetto molto “grintoso” e molto votato al racing!

La cover in Fibra-Tek, oltre a conferire ulteriore qualità al prodotto, contribuisce ad assicurare massima durabilità e resistenza sia al sudore che all’acqua, in caso di pioggia.

La scocca a vista – definita da Selle Italia come “Lateral Frame Visibility” – conferisce al prodotto un look molto accattivante e permette, grazie alla minore tensione apportata in fase di rivestimento, di garantire il massimo comfort e la massima morbidezza possibile alla sella.

Inoltre, unità al Carbon/Keramic Rail Ø7×9 mm, la scocca a vista permette alla SLR Boost di qualificarsi come la “The Lightest Short Saddle” del marcato, con soli 122g di peso totale. Un prodotto veramente ultra-leggero ma, allo stesso tempo, resistente e comodo in qualsiasi situazione di pedalata.

La qualità tipica di Selle Italia si può, infine, percepire dai dettagli e dalla cura con la quale è rivestita, a mano, la SLR Boost. Alcune grinze del prodotto – che in certi casi potrebbero lasciar intendere una scarsa attenzione e cura del prodotto – dimostrano, invece, che Selle Italia è tutt’ora una delle poche aziende che preferisce la manualità alla totale automazione.

Voto ai Materiali: 9,5/10


Per concludere, la SLR Boost sarà sicuramente un modello che continuerà a far parlare di sé. Siamo sicuri che molti appassionati, come successo per la precedente SLR, la monteranno sulle loro bici e la apprezzeranno come e quanto noi.

Ecco di seguito la nostra valutazione finale!

Voto Finale: 9/10

Maggiori info su: www.selleitalia.com

0 commenti su “Selle Italia – SLR Boost: Il Test

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: