fbpx
Blog Professionisti

Il fascino della Red Hook

Non pensate che sia il Giro d’Italia, non pensate che sia il Tour de France, non pensate nemmeno che sia come una classica del nord; la Red Hook è un’esperienza di ciclismo completamente diversa e atipica! È come entrare in una realtà parallela che prima ti affascina e poi, per forza, ti conquista con i suoi colori e la sua atmosfera da sfida all’ultimo sangue.

La Red Hook Crit nasce nel 2008, a Brooklyn, da un’intuizione di David Trimble che realizza la mancanza nel panorama ciclistico di una vera e propria competizione di biciclette a scatto fisso. Agli atleti partecipanti, infatti, è permesso solo l’uso di biciclette a ruota fissa, mono-rapporto, e senza alcun tipo di freno. Sono proprio queste caratteristiche che contribuiscono ad aumentare lo spettacolo e a rendere intrigante tutta la manifestazione causando cadute spettacolari e volate mozzafiato.

Dal 2010 in poi la corsa americana ha iniziato ad espandersi anche oltre oceano andando a conquistare interesse anche nel continente europeo. In particolare, oltre a Brooklyn, adesso si sono aggiunte anche le tappe di Milano, Londra (non svolta nel 2018) e Barcellona (non svolta nel 2018) andando così a creare un vero e proprio circuito mondiale di scatto fisso. Il circuito Red Hook Crit è sponsorizzato tra gli altri da Rockstar Games, Specialized, Selle Italia e Castelli Cycling.

Assistere dal vivo ad una giornata di Red Hook è una esperienza che va vissuta almeno una volta nella vita! Ti coinvolge emotivamente, ti colpisce e ti appassiona grazie alla sua tremenda atmosfera in pieno stile americano. A Milano, Sabato 6 Ottobre, il meteo sembra promettere da un lato spettacolo (per gli spettatori) dall’altro enormi rischi per gli atleti che, senza freni, si vedono costretti a mettere in strada tutte le loro abilità tecniche e la loro “pazzia”.

L’atmosfera durante le qualifiche maschili e femminili del pomeriggio è tiepida e impalpabile, quasi una quiete prima della tempesta. Gli atleti e gli addetti ai lavori vagano per il villaggio gara avvolti dalla concentrazione e dalla tensione in attesa delle gare finali della sera. Ci si gioca tutto in una gara, “one shot”: vittoria di tappa e vittoria del campionato mondiale!

La gara femminile parte alle 19.30 e prevede 20 giri del circuito milanese da completare “a tutta”. E così è stato!! Le ragazze sono partite subito fortissimo creando immediatamente una forte selezione nelle retrovie del gruppo. Nelle prime posizioni, la squadra T-Red Factory Racing sembra senza ombra di dubbio la favorita e la meglio equipaggiata per la vittoria finale. Tuttavia, non hanno fatto i conti con Rachele Barbieri! La portacolori della Polizia gestisce in maniera impeccabile la gara, restando sempre al coperto e distante da qualsiasi tipo di incidente, per poi sfoderare l’attacco decisivo nei chilometri finali e andare a vincere a braccia alzate sul traguardo di Bovisa! Il titolo mondiale femminile è andato a Raphaele Lemieux, canadese del Team Specialized, sesta nella gara di Milano e vincitrice nella tappa di New York.

Nella gara maschile, invece, doppietta e titolo mondiale per Filippo Fortin (Team Bahumer). Dopo aver trionfato già a Brooklyn, il portacolori italiano bissa il successo e conquista anche Milano aggiudicandosi l’ambito “Uncino Rosso” che decreta il campione del circuito mondiale. In nove anni, è stata la prima volta in cui un italiano ha domato la concorrenza nella gara maschile. Una gara assolutamente nervosa e di altissimo livello tecnico e tattico. Gli uomini del Team Specialized Rocket Espresso erano stati chiari nella conferenza stampa della vigilia: “sarà corsa dura, siamo più forti di Fortin e del suo team e lo dimostreremo sul campo!” Ebbene, niente di tutto ciò! Pippo Fortin si rivela ancora una volta abilissimo nello sfruttare il lavoro di un team (quello Specialized) nettamente più forte e a dosare perfettamente le sue forze per la volata finale. Doppio successo italiano, quindi, in una grande (e solita) cornice di pubblico milanese.


Ci teniamo a sottolineare una bellissima iniziativa di Selle Italia (sponsor dell’evento) che, a conferma della grande attitudine alla qualità e all’innovazione, propone proprio in occasione della Red Hook Milano N°9 la nuovissima SP-01 Boost con grafiche completamente personalizzate e dedicate all’evento. Una vera e propria chicca per celebrare questo evento particolare e unico nel suo genere.

Di seguito una foto della sella:

0 commenti su “Il fascino della Red Hook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: