Dolomites Bike Day 2018 con Santini Cycling Wear

Domenica 17 Giugno si è svolta la seconda edizione del Dolomites Bike Day: una giornata sulle Dolomiti interamente dedicata agli appassionati della bicicletta. Dopo il successo della prima edizione del 2017, più di 6000 ciclisti hanno deciso di intraprendere questa bellissima avventura alla conquista (in maniera non competitiva) di valici leggendari per il ciclismo come il Passo Falzarego e il Passo di Valparola.

La giornata prevede, infatti, la chiusura al traffico (dalle 8.30 alle 14.30) di tutte le strade intorno al massiccio del Lagazuoi. Il giro totale misura circa 52 km e, partendo da Arabba, prevede la scalata al Passo Falzarego (2.109 m.s.l.m.) prima, al Passo di Valparola (m.s.l.m.) poi e, infine, lo scollinamento del Passo di Campolongo (m.s.l.m.) dopo aver passato rispettivamente San Cassiano, La Villa e Corvara. Dislivello totale: 1370 metri.

Tra le migliaia di appassionati anche KmZero Cycling ha deciso di partecipare e prendere, quindi, al volo questa bellissima occasione per testare alcuni prodotti gentilmente forniti da Santini Cycling Wear. Per affrontare questa importante giornata ho scelto di vestire il Kit TONO 2.0 Grigio composto da: Maglietta, Salopette, Calzini e Guantini.

030b775d-3ecd-4108-be3a-172bb0806dc7

Partito alle 8.30 da Pieve di Livinallongo, a pochi chilometri da Arabba, mi sono subito diretti verso l’attacco della prima salita di giornata: il Passo Falzarego. Una salita lunga circa 10 km e decisamente la più impegnativa di tutto il giro proprio per la sua lunghezza. La pendenza non supera mai il 10-11% e si attesta su una media del 5-6%. Qui si è scritta una delle pagine leggendarie del Giro d’Italia: qui, nel lontano 1946, Fausto Coppi arrivò per la prima volta davanti al suo amico, rivale di sempre, Gino Bartali. Arrivato in cima al Passo Falzarego, sono obbligato a re-idratarmi e a rifocillarmi a dovere vista la bellissima giornata e il sole splendente che scalda le ossa. Giusto il tempo, quindi, di un panino e di qualche sorso alla borraccia che è già il momento di affrontare la breve ma intensa salita al Passo di Valparola. A mio parere, uno dei passi più belli e panoramici in assoluto. La pendenza massima di questo valico raggiunge il 16% ma non si ha neanche il tempo di andare in difficoltà che il famoso Forte Tre Sassi appare lentamente all’orizzonte. In cima, a quota 2200 metri sul livello del mare, siamo circa a metà percorso e si sono già concluse due delle tre salite di giornata.

img_3045

Uno dei momenti più belli ed emozionanti di questo giro è sicuramente costituito dalla fantastica discesa che dal Valparola porta fino al centro di San Cassiano e poi fino a La Villa. Senza ombra di dubbio una delle discese più belle del mondo: il panorama sull’Alta Badia è sensazionale e la bellissima giornata di sole contribuisce a rendere il tutto ancora più spettacolare ed unico. La bicicletta fila liscia tornante dopo tornante, accarezzando l’asfalto come fosse un soffio di vento; l’aria ti arriva sulla faccia, ti rinfresca e ti ricorda che sei nel bel mezzo del Parco Naturale delle Dolomiti (UNESCO). La vallata si avvicina sempre di più, anche se tu vorresti che la discesa non finisse mai per lustrarti sempre di più gli occhi, e le prime case di San Cassiano inizia a sfilare ad una ad una sul ciglio della strada. Arrivati a San Cassiano, si prosegue sempre dritti fino al centro di La Villa dove, girando verso sinistra ci si dirige verso Corvara. Lo sguardo, ora innocuo, della leggendaria Gran Risa (pista da sci del circuito della coppa del mondo maschile) sulla sinistra, ci ricorda che queste zone non solo hanno fatto la storia del ciclismo ma sono anche parte della leggenda dello sci: qui, infatti, l’austriaco Marcel Hirscher ha vinto per ben 5 volte di fila (attuale record).

Arrivato facilmente a Corvara dopo un semplice falsopiano, si attraversa il centro, ci si lascia alla destra la ben più impegnativa strada che porta al Passo Gardena e si intraprende l’ultima salita di giornata: il Passo di Campolongo, la prima salita della Maratona dles Dolomites. Con i suoi 1.875 m.s.l.m è senza dubbio tra i passi più bassi delle Dolomiti ma esso presenta, tuttavia, alcune interessanti peculiarità per chi vuole allenarsi a correre sui passi di montagna. Infatti, mentre i rettilinei non sono particolarmente ripidi, i tornanti lo sono: proprio l’opposto della maggior parte dei passi dolomitici che hanno tornanti quasi piatti e rettilinei ripidi. Dopo circa 2 km dal centro di Corvara e dopo aver già portato a termine una serie spettacolare di tornanti, si arriva ad un breve tratto pianeggiante che passa davanti al campo da golf Alta Badia. Seguono altri 2 tornanti prima di raggiungere l’ultimo tratto lineare di 2,5 km che porta alla cima del passo. La salita in totale misura circa 6 km distribuita su 13 tornanti, con un pendenza media del 6% e punte massime che non vanno oltre all’ 11%. Una volta in cima sono finite le scalate di giornata e rimane una sola, semplice, discesa che porta ad Arabba prima e a Pieve di Livinallongo poi (punto da dove è partita la nostra giornata). Dopo 52 chilometri e 1370 metri di dislivello totali si conclude il nostro giro dei “tre passi” davanti ad un birretta gelata e al panorama mozzafiato della vallata di Arabba. La giornata è stata sicuramente fantastica e i paesaggi delle Dolomiti rendono ogni volta più emozionanti  i chilometri percorsi in sella alla bicicletta.

Salopette TONO 2.0

Il completino fornito da Santini Cycling Wear mi ha accompagnato perfettamente in tutti i 52 chilometri di questa bellissima esperienza. La qualità e la massima traspirabilità della maglia Tono 2.0 ha permesso di mantenere sempre costante la temperatura corporea e di assorbire il sudore causato dalla calda giornata di sole. La salopette, dotata di un fondello di altissima qualità, è sicuramente la parte che più mi ha colpito di questo completino: dopo 52 chilometri tra salite e discese sembra di non essere mai stati seduti su una sella. La massima aderenza alle gambe dona comodità e traspirabilità che sulle lunghe distanze consentono alla salopette di essere percepita veramente come una seconda pelle. I guantini Brisk hanno nella facilità di indossamento la loro caratteristica principale (non hanno strip), non tralasciando allo stesso tempo leggerezza ed elasticità del tessuto che li rende veramente molto comodi e comfortevoli. I calzini, infine sono probabilmente la parte che meno si distingue di tutto il completino TONO 2.0 ma anche loro, grazie soprattutto all’assenza apparente di cuciture, hanno sicuramente contribuito a rendere piacevole e senza inconvenienti di alcuno tipo questa splendida giornata nel cuore delle Dolomiti.

KmZero Cycling ci tiene a ringraziare ancora una volta Santini Cycling Wear per la disponibilità a collaborare e per la fantastica possibilità di testare direttamente sul campo dei prodotti di qualità e di sicura affidabilità. Sarà un piacere collaborare anche in futuro!

Ci diamo appuntamento, a presto, con il Sellaronda Bike Day 2018 e con altri prodotti da testare…


I Prodotti

TONO 2.0 – MAGLIA M/C GRIGIO

SANTINI_SS18_TONO2.0_jersey_grey_front

Quando lo stile incontra la perfomance, nasce la nostra maglia Tono 2.0. Super-leggera e incredibilmente traspirante, ti accompagnerà in ogni tua sfida. Fronte e retro, realizzati in microrete Sesia, saranno ideali per le temperature più calde, mentre le maniche in Bodyfit, tagliate al vivo, ti garantiranno una vestibilità spettacolare. Made in Italy.

Voto: 8,5

Prezzo al pubblico: 90,00€

Protezione Anti-UV:  **

Traspirabilità:  *****

Aerodinamicità:  *****

Elasticità:  ****

Temp. Range: +25°/+40°


TONO 2.0 – PANTALONCINO GRIGIO

SANTINI_SS18_TONO2.0_bibshorts_grey_frontLa soluzione per portare il comfort a livelli superiori. Realizzati in Thunderbike Power e New Monica, i tessuti più performanti disponibili sul mercato, i calzoncini Tono 2.0 sono altamente innovativi. Con cuciture ridotte al minimo, presentano a fondo gamba un taglio al vivo con grip in silicone interno, per farli aderire perfettamente alla tua pelle per un vero “effetto tattoo”. Made in Italy.

Voto: 9,5

Prezzo al pubblico: 150,00€

Protezione Anti-UV:  ****

Traspirabilità:  ****

Isolamento Termico:  ****

Aerodinamicità:  *****

Elasticità:  ***

Temp. Range: +18°/+35°


TONO – CALZINI GRIGIO

Calzini dal profilo medio realizzati con la bra Q-Skin. I calzini Tono sono rifiniti senza cuciture e con arco plantare rinforzato per performance durevoli nel tempo.
50% QSKIN – 47% NYLON – 3%LYCRA. Made in Italy.

Voto: 6,5

Prezzo al Pubblico: 15,00€

Temp. Range: +15°/+35°


BRISK – GUANTI NERO

Molto più di un semplice guanto. Aerodinamico e confortevole, appositamente progettato per darti un reale vantaggio. Il comfort è garantito da gel anti-shock nel palmo. Dorso traspirante in microrete Spider per un’ ottima traspirabilità. La presa sul manubrio è sicura grazie al rivestimento scamosciato e la rimozione è semplice con gli inserti sull’indice e sul medio. Made in Italy.

Voto: 7

Prezzo al Pubblico: 25,00€

Temp. Range: +15°/+35°

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close